ThinkBio su ThinkBio

Pulisci il tuo smartphone con prodotti “Bio”

Post Title

Come pulire lo schermo del tuo smartphone o tablet da macchie e batteri? Ecco la guida di ThinkBio

Ormai la maggior parte di noi ha uno smartphone (e se stai leggendo questo articolo probabilmente lo hai anche tu)… ed a tutti almeno una volta è capitato di farsi la fatidica domanda: “e ora, come lo pulisco?”.

La pulizia deve ovviamente essere indirizzata a togliere macchie, residui alimentari e di grasso che sono visibili ad occhio nudo, ma non dobbiamo dimenticarci che vari studi abbiano dimostrato come sui nostri dispositivi elettronici si annidino una quantità di batteri (tra i quali S. Aureus e Clostridium difficile) in quantità pari ai servizi igienici pubblici e alle borse delle donne….)

Vi mostriamo un modo semplice, e totalmente in riga con il pensiero bio, per pulire lo schermo del vostro schermo, o qualsiasi altro dispositivo con touchscreen.

Avrete bisogno di un panno in microfibra (che potete trovare in qualsiasi negozio, oppure utilizzare il panno per la pulizia degli occhiali), un contenitore in vetro, 250 ml di acqua distillata (non usate acqua del rubinetto in quanto contiene residui che potrebbero danneggiare il vostro schermo), un limone e dell’aceto.

A questo punto, per preparare la nostra soluzione, unite l’acqua distillata, mezza tazzina di aceto e il succo di mezzo limone. Dopo aver mescolato per bene inumidite il panno in microfibra, strizzatelo per bene e dopo passatelo sul vostro schermo con molta cura, effettuando un movimento circolare (N.B. non lasciare il panno in microbica bagnato). Prima di riutilizzare lo smartphone aspettate che sia completamente asciutto. Potete ripetere la pulizia una volta a settimana, oppure ogni volta che il vostro schermo vi sembrerà sporco, conservando il liquido ottenuto fino ad esaurimento.

Pensa Bio, Vivi Bio

Fabiano di ThinkBio