Livio Arenella su ThinkBio

CLASSIFICA GREEN E BIO: CITTA' A CONFRONTO

Post Title

Può la stessa città vantare il primato di essere green e bio? Oppure non c'è alcun legame diretto tra il verde e i prodotti naturali?

In Italia, in pochi anni, la cultura del bio ha preso sempre più consapevolezza, entrando a far parte delle abitudini di molti cittadini che magari non vivono in città con una buona qualità dell'ambiente. Non è raro che ci siano posti in cui avere a disposizione un determinato numero di metri quadri di verde a persona, non coincida con quelli in cui si vive seguendo il principio biologico.
Secondo il risultato principale che emerge dalla ricerca di ItaliaOggi-Università La Sapienza di Roma, la città in cui troviamo la migliore qualità della vita è Mantova, che scalza dal primo posto Trento, primatista dal 2011 anche come città più green.
Ma qual è invece la città più ecologica del bel Paese?
Legambiente, basandosi su diversi parametri tra cui la qualità dell’aria, la depurazione delle acque, la raccolta differenziata, l’uso dei vari mezzi di trasporto, l’utilizzo delle energie rinnovabili, assegna il primo posto a Macerata, seguita da Verbania e dalle già citate Mantova e Trento. Maglia nera va a Vibo Valentia, in Calabria.
Per quanto riguarda invece la hit parade delle città in cui si spende maggiormente per portare in tavola prodotti di alta qualità e il più possibile naturali, secondo una ricerca di “EconaturaSi”, la vincitrice è Bologna seguita da altre nove città tutte del nord, come Aosta, Treviso, Ravenna.
Nonostante la maggior parte dei produttori sia concentrata al Sud (Sicilia, Calabria e Puglia su tutte), una vasta presenza di negozi specializzati e il consumo di prodotti biologici è prerogativa principalmente delle regioni del nord.
Come si può appurare dal confronto tra le classifiche, non esiste un legame diretto tra città green e città bio. La vivibilità di molti luoghi dipende da spazi verdi che vengo sottratti o aggiunti alle città e dal livello di inquinamento delle stesse, rendendo la questione più comunitaria, al contrario invece della scelta di voler usufruire di prodotti naturali che può essere prettamente personale.

Livio di ThinkBio