Livio Arenella su ThinkBio

A tutta menta

Post Title

E' arrivata la primavera… ed è il momento di bere un buon tè alla menta. L'importanza di quest'erba aromatica per il nostro organismo e tutti i benefici che possiamo trarne

Con il primo caldo si inizia a sentire la necessità di una bevanda fresca e gustosa e che allo stesso tempo ci faccia star bene. Cosa c'è di meglio, dunque, di un tè alla menta?
Consumato in primis dai Beduini, poi diffusosi in Nord Africa, dal Marocco, alla Libia, alla Tunisia, ha un sapore delicato e rinfrescante, riducendo la sensazione di sete e di calore.
Ma la menta, erba aromatica molto utilizzata come rimedio naturale, è capace di aiutare e supportare l'organismo nel superare diverse problematiche in quanto è composta da fibre e minerali come potassio, magnesio, rame e da vitamine come la C la A e la D.

Ma quali sono i maggiori benefici che possiamo trarre da questa bevanda?
In primo luogo favorisce la digestione, rilassa i muscoli dell'intestino eliminando le scorie in eccesso e stimola la diuresi.
Inoltre è un ottimo decongestionate in caso di raffreddore, influenza, mal di testa e tosse secca. In più ha proprietà sedative in caso di mal d'auto e nausea.
Se non bastassero questi lati positivi del tè alla menta, sappiate che è anche un forte alleato della memoria, perché consumarne una buona quantità aiuta anche la concentrazione.
Una bevanda come questa è facile sia da comprare che da preparare in casa e, come abbiamo visto, è utilissima per l'organismo, quindi che aspettate?
Buon Tè a tutti.

Livio di ThinkBio